Storie dell’Eresia

Quando, molti anni fa, mi occupavo di divulgazione scientifica, fui buttato fuori dalla rivista con la quale collaboravo da anni per aver proposto un articolo che, al pari di Charles Fort pretendeva di dar spazio a “notizie dannate”, messe cioè  all’indice dalla Scienza ufficiale.

Da allora. mi è nato il gusto per l’Eresia, soprattutto per le storie “scomode” che gettano una luce sinistra sulla Storia ufficiale. Molte di queste (ne ricordo ancora qualcuna: l’omicidio del generale Alberto Pollio, Capo di Stato maggiore; Vittorio Emanuele II, figlio di un macellaio; un milione di tedeschi lasciati morire di fame dopo la fine della Seconda guerra mondiale; la strage di bambini ebrei sefarditi ad opera del governo di Israele…) le ho pubblicate su giornaletti di cui ho perso traccia e non le trovo sul mio computer. Una sono riuscito a riscriverla: “Una storia mai raccontata: i gas italiani nella Prima guerra mondiale”. Essendo, finalmente, andato in pensione e avendo tempo da perdere ne pubblicherò molte altre.

Considerate questo annuncio come una sinistra minaccia.

PS E se volete leggere un articolo, davvero eretico, sull’Uranio impoverito, non avete che da clikkare qui.